La struttura degli edifici greci

The structure of the Greek buildingsL’edificio tipico aveva una forma rettangolare ed era spesso circondato da colonne su tutti e quattro i lati (come accade nel Partenone) o, più raramente nella parte anteriore o posteriore (ad esempio, il Tempio di Atena Nike). I tetti sono stati sistemati con delle travi in legno coperte da tegole in terracotta.

I frontoni erano solitamente ricchi di decorazioni scultoree, fregi e architravi lungo la parte superiore di ogni parete laterale, tra il tetto e le cime delle colonne.

Alla fine del IV e del V secolo a.C., gli architetti greci hanno iniziato a sostituire al piano strettamente rettangolare dei templi tradizionali con una struttura circolare (tholos), impreziosita da marmo nero per evidenziare alcuni elementi architettonici e fornire ricchi contrasti di colore.

Questi edifici venivano decorati con una vasta gamma di sculture greche, fregi, rilievi e statue raffiguranti eroi mitologici ed eventi della storia e della cultura greca.

I principi dell’architettura greca: gli ordini classici

La teoria dell’architettura greca si basava su un sistema di ordini classici, ovvero le regole per la progettazione degli edifici sulla base delle proporzioni tra le singole parti. C’erano tre ordini nell’architettura greca: il dorico, lo ionico e il corinzio.

Lo stile dorico era comune nella Grecia continentale e in seguito si diffuse anche nelle colonie greche in Italia.

Lo stile ionico è stato impiegato nelle città della Ionia lungo la costa occidentale della Turchia e nelle altre isole dell’Egeo. Dove lo stile dorico era formale e austero, quello ionico era meno sobrio e più decorativo.

Il terzo stile, il corinzio, è venuto successivamente e ha rappresentato uno sviluppo dell’ordine ionico, anche se rispetto a quello è molto più ricco di aspetti decorativi.

Ancora oggi in Italia possiamo vedere molti esempi degli ordini greci, dal dorico al corinzio, anche perché il sud Italia è stata una delle colonie principali di questa civiltà.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *